Il caffè in cialde e la sua preparazione

Il caffè e la sua preparazione hanno acquistato una particolare importanza in ogni cultura, in particolar modo in quella italiana, dando luogo ad un vero e proprio stile di vita.

Si dice che, nel secolo scorso, un napoletano incaricò un ingegnere milanese di produrre una macchina per espresso, grazie alla quale poteva risparmiare del tempo nella preparazione tradizionale del caffè.

In seguito, dall’esigenza di semplificare al massimo la preparazione del caffè, si arriva alla nascita della cialda di caffè.

Il caffè viene prima tostato, macinato e dosato, poi confezionato tra due strati di carta alimentare filtrante, la cialda appunto, che viene poi sigillata in una singola bustina termosaldata, per isolarla da fattori ambientali (acqua, umidità, etc.).

Questa procedura fa si che l’inconfondibile aroma del prodotto venga perfettamente conservato, anche a lungo nel tempo, senza essere alterato.

Inoltre, la cialda, pronta all’uso, elimina il problema dello spreco del prodotto e del la manutenzione per la pulizia della macchina espresso .